Si è concluso sabato 21 maggio il Palermo pride 2011, una kermesse che ha unito le rivendicazioni della comunità LGBTQ (lesbiche, gay, bisessuali, transessuali, queer) a eventi culturali (come le mostre di Letizia Battaglia e di David Trullo e le performance di Emma Dante) all’impegno antimafia, alle rivendicazioni lesbofemministe, all’omogenitorialità, alle tematiche del lavoro e delle discriminazioni.

Un grandioso corteo colorato, composto da 13 carri e da circa 20.000 persone (15.000 secondo la Questura) ha attraversato il centro della città, da piazza Magione a piazza Castelnuovo (“piazza Politeama”) .

Qui, nella piazza principale della città si è svolto il concerto finale, offerto dagli organizzatori alla città. Sul palco si sono alternati i Matrimia, gli N’kanto d’aziz, i Licks, l’Orchestra popolare Rosa Parks, Matilde Politi e i Lassatili Abballare. Insieme a loro Vladimir Luxuria e gli interventi dei portavoce del pride (Massimo Milani, Luigi Carollo, Barbara Amodeo, Daniela Tomasino), di Sergio Rovasio, presidente dell’associazione radicale Certi Diritti, di Francesca Marceca, presidente di Agedo, Giordana Curati della segreteria nazionale di Arcilesbica, Carlo Cremona presidente di I Ken, Giulio Spatola Mr. gay Europe 2010-2011.
Un pride che ha mostrato il volto migliore della città: una città che sa essere accogliente, variegata, allegra, aperta a tutt* senza distinzioni di genere, orientamento sessuale, etnia, condizione di salute, etc.
Va sottolineato come sia stata maggiore, rispetto all’anno scorso, la risposta e la partecipazione della comunità LGBT:  una partecipazione che crediamo sia dovuta al successo dello scorso anno ed alla preziosa collaborazione con Exit drinks.
A margine del grandioso corteo, dobbiamo rilevare la scarsa attenzione dei media (che sono arrivati fino al ridicolo, affermando che i partecipanti erano “alcune centinaia”) insieme ad alcuni episodi di omofobia: insulti, minacce, palpeggiamenti.
Un motivo in più per andare avanti nella strada della promozione e della difesa dei diritti della comunità LGBT e nella costruzione di una comunità più accogliente.

Una rispsota to “Palermo pride 2011: un grande successo”

  1. TOMMASO scrive:

    just….. AMAZING!!!!

    Sempre piu’ fiero della mia Palermo!!!! Gaetano e tutti gli organizzatori stanno risvegliando il vero Orgoglio Palermitano!!!!