24 giugno: La crociata anti-gender con l’UAAR al Palermo Pride

Con UAAR Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti e Palermo pride all’ Assemblea Montevergini, Domenica 24 giugno alle 18. Modera: Cirus Rinaldi e intervengono Sara Garbagnolo e Massimo Prearo.

Che cos’è “la teoria del gender”? Chi vi si oppone e perché?
Con gli autori del libro “La crociata anti-gender” Massimo Prearo e Sara Garbagnoli analizzeremo la campagna reazionaria lanciata dal Vaticano contro il concetto di genere e i movimenti di protesta che l’hanno incarnata in numerosi Paesi europei, dalla Francia all’Italia, dalla Germania alla Polonia, dalla Croazia alla Slovacchia, in un inquietante fronte che riunisce gruppi anti-abortisti, tradizionalisti, membri dei movimenti ecclesiali e gruppi neo-fascisti. Cercheremo di comprendere le ragioni di un apparente successo proiettato addirittura, proprio in questi giorni, al governo del nostro Paese, e di individuare possibili contromisure.


Sara Garbagnoli è dottoranda presso l’Université Sorbonne Nouvelle. I suoi interessi di ricerca sono all’intersezione tra teoria femminista, analisi del discorso e sociologia dei movimenti sociali. Ha co-curato Non si nasce donna. Il femminismo materialista in Francia (Alegre 2013). Ha recentemente pubblicato nella rivista «Religion & Gender» e contribuito all’opera Anti-Gender Campaigns in Europe (Rowman & Littlefield).

Massimo Prearo è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Università di Verona. Studia i movimenti LGBTQI ed è l’autore di Le moment politique de l’homosexualité. Mouvements, identités et communautés en France (PUL, 2014) e di La fabbrica dell’orgoglio. Una genealogia dei movimenti LGBT (ETS, 2015). Ha curato il volume Politiche dell’orgoglio. Sessualità, soggettività e movimenti sociali (ETS, 2015) ed è responsabile scientifico del Centro di ricerca PoliTeSse / Politiche e teorie della sessualità (Università di Verona).

Cirus Rinaldi è ricercatore di Sociologia del diritto, della devianza e mutamento sociale presso il Dipartimento «Culture e Società» dell’Università degli Studi di Palermo, dove insegna Sociologia della devianza e mutamento sociale, Generi, sessualità e violenza negli scenari contemporanei e Studi LGBT e Teoria Queer nell’analisi sociologica.